PERM 36

GULAG SOVIETICO

 

Visitare uno dei pochissimi gulag sovietici aperti al pubblico, il campo denominato Perm 36, è un’esperienza probabilmente molto interessante, ma purtroppo è davvero ostico raggiungerlo (anche se non impossibile).

perm 36 zingaro di macondo

Si trova a due ore di auto da Perm ed è sperduto nel nulla siberiano.

Nonostante avessi il tempo dalla mia, io non ci sono stato; non sono riuscito a trovare nessuno che, in pieno inverno, fosse disposto a portarmi fin là, ma se tu andrai d’estate avrai di certo maggior fortuna, troverai senz’altro un taxi che ti ci porterà.

Considera che il gulag non è un’attrazione turistica e lo Stato non fa nulla per incoraggiare le visite. Non esistono tour operator ufficiali che ti ci porteranno. Ma se riuscirai ad andarci, la tua Transiberiana potrà vantare un plus storico davvero notevole.

Come andare a Perm-36 partendo da Perm

 

Gli unici modi per andarci sono il treno (quasi 4 ore) o il taxi (circa 2 ore). Se deciderai di andare in taxi ricordati di trattare anche per il ritorno. Potresti trovarti perso nella Siberia e…non è bello 😥 .

Assicurati che il tassista ti aspetti davvero fuori dalla struttura e concorda fin da subito un prezzo forfettario (direi che attorno ai 5.000 rubli -cioè 55 euro- potrebbe essere un prezzo ragionevole per assicurarti anche l’attesa del tassista mentre farai la visita). Dagli metà all’andata e metà quando ti avrà riportato a casa, così sarai sicuro che non ti abbandonerà mentre visiterai il campo…

Prima di partire per la visita, chiedi a chi ti ospita di chiamare la struttura. Non è detto che ci siano visite guidate e nemmeno ti posso assicurare che lo troverai aperto. Il numero di telefono che ho io, al momento in cui scrivo queste righe (novembre 2020) è già cambiato 3 volte, per cui non ti rimane che affidarti ai gestori della struttura ricettiva di Perm. Se ci sei andato non mancare di farmi sapere nei commenti!

Consiglio di lettura

 

Il libro che ti raccomando è Arcipelago Gulag di A. Solzenicyn.

Arcipelago Gulag Zingaro di Macondo

 

Un enorme lavoro, sicuramente il più documentato, sulla triste realtà dei gulag stalinisti.

 

la felicità nonostante tutto